SEO: come ottimizzare le tue immagini online | Iprov

SEO: come ottimizzare le tue immagini online

SEO: come ottimizzare le tue immagini online

Le immagini regnano sovrane nella comunicazione: sintetiche, immediate, persuasive.
E’ l’immagine a catturare l’attenzione, rappresentare un concetto in maniera immediata, aggiungere valore al tuo contenuto, a dare più informazioni delle parole.

A cosa servono le immagini SEO?

Le immagini sono sottovalutate per la SEO.
Queste, non devono solo essere belle, devono funzionare: ovvero favorire il nostro posizionamento sui motori di ricerca, così da ricevere più traffico organico (gratuito), con un ritorno importante in termini di clic, contatti, vendita, visibilità.
Sono le immagini SEO-friendly.

Le immagini ottimizzate in ottica SEO, oltre al posizionamento e indicizzazione infatti, migliorano l’esperienza utente, permettono tempi di caricamento della pagina più rapidi, possono risultare nella serp e su Google, nella sezione dedicata Google Image.

Come ottimizzare le immagini SEO

1. Scegli immagini uniche
2. Contestualizza le immagini
3. Trova il formato giusto
4. Carica immagini leggere
5. Personalizza i nomi dei file
6. Aggiungi il testo alternativo SEO-friendly
7. Crea una descrizione dell’immagine
8. Rendi le tue immagini ottimizzate per i dispositivi mobili
9. Inserisci le immagini nella tua Sitemap

1. Immagini di qualità e originali
Usa immagini ad alta risoluzione originali, pertinenti, utili.
Ad esempio grafiche e fotografie, evita le immagini di stock; immagini che comunicano il tuo messaggio; immagini che siano un valore aggiunto per il tuo testo.

2. Contesto dell’immagine
Le immagini, per avere valore lato SEO, devono essere contestualizzate, cioè inserite in maniera coerente nel testo.

3. Formato dell’immagine
Scegli il formato migliore per la tua immagine.
– JPG: formato standard delle immagini per il web, il migliore per le foto in cui ci si può permettere di perdere un po’ di qualità. Perfetto per le fotografie o le immagini con tanti colori.
– PNG: è tra i formati più pesanti, serve per immagini che richiedono qualità e trasparenza, perfetto per i loghi.
– GIF: usato per le animazioni grafiche.
– WEBP: formato sviluppato appositamente per il web, permette un caricamento il più veloce possibile, anche a discapito della qualità.

immagini-SEO-digital-agency-IPROV

4. Peso dell’immagine
Trova il giusto compromesso tra formato, grandezza e qualità, per ottenere il giusto peso dell’immagine.
Se le immagini sono troppo pesanti, influiranno sulla velocità di caricamento, e la velocità è un fattore di ranking che condiziona il gradimento da parte di Google e degli utenti.
Comprimi le immagini al meglio per caricare foto leggere.

5. Titolo, Tag Title
Ottimizza il titolo dell’immagine in chiave SEO.
Il titolo, il Tag Title, deve essere descrittivo e non generico (non nominare le immagini IMG1-IMG2), con le keyword specifiche (non troppe).

6. Testo, attributo ALT
Ottimizza il testo alternativo all’immagine.
Il testo alternativo, o attributo alt (ALT TAG), è un’alternativa testuale alle immagini.
Serve a Google per decodificare il contenuto dell’immagine, serve per mostrare il testo al posto dell’immagine quando la pagina è in fase di caricamento, serve agli screen reader per descrivere il contenuto delle immagini alle persone non vedenti.
L‘ALT è quello che lo spider di Google legge per capire che cosa rappresenta l’immagine.

7. Didascalia immagine
Aggiungi una breve frase illustrativa sotto l’immagine: la didascalia è un elemento funzionale ed esplicativo.

8. Immagini per il Mobile
Le tue immagini devono essere responsive, ossia adatte per essere visualizzate sia da desktop che dai dispostivi Mobile.

9. Sitemap.xml
Per l’ottimizzazione SEO puoi inserire le immagini nella tua sitemap.

 

Le immagini influenzano gli acquisti online

È’ proprio Google a svelare che il 50% degli acquirenti online ammette che l’immagine del prodotto li ha influenzati in fase di acquisto.

L’ottimizzazione SEO delle immagini per gli Ecommerce è ancora più specifica, visto che le fotografie dei prodotti sono un fattore determinante per incrementare le conversioni e quindi le vendite.

 

L’ottimizzazione dell’immagine è fondamentale per il tuo successo online

Quindi l’ottimizzazione delle immagini permette di farti trovare da Google e dagli utenti, accelera e semplifica il processo di indicizzazione, migliora la User Experience e il traffico sul sito, velocizza il caricamento di una pagina, permette il posizionamento su Google Images, riduce il tasso di abbandono di una pagina.

 

Mettiti in mostra nel modo giusto!
Contattaci! 

Entra in contatto con noi

Vuoi saperne di più?
Hai bisogno di un appuntamento?
Vuoi chiederci un preventivo?

Scrivici…

Remiamo dalla stessa parte!