Negative SEO: difendi la reputazione del tuo sito | Iprov

Negative SEO: difendi la reputazione del tuo sito

Negative SEO: difendi la reputazione del tuo sito

SEO e Negative SEO

La SEO ha una sorella cattiva: la Negative SEO.
La SEO cerca di rendere un sito web utile e rilevante per gli utenti, seguendo le best practice suggerite dai motori di ricerca; la Negative SEO fa l’opposto: utilizza tecniche illecite per attaccare e danneggiare i siti.

Negative SEO: cos’è?

La Negative SEO è un insieme di attività che vanno a nuocere il posizionamento di un sito e la sua visibilità online.
Dallo Spam ai link non naturali, fino ai contenuti duplicati.

Sono tecniche che rovinano la tua reputazione online (Brand Reputation) e il tuo posizionamento.
Utilizzate soprattutto da hacker, ma non solo, sono ovviamente pratiche illegali, ma questo non scoraggia certo chi le utilizza.

Il tuo sito è sotto attacco?
Scopri quali sono le tecniche di Negative SEO e come aggirarle.

 

Tecniche di Negative SEO

Negative SEO Off-Page

L’aspetto più preoccupante della negative SEO è che può essere applicata anche off-site, ovvero senza accedere al sito.
Quindi, potenzialmente, tutti i siti possono essere attaccati.

  • Link Farm: link di Spam
    Questa tecnica prevede il bombardamento del tuo sito con link provenienti da portali di scarso valore, siti non in target o spam. I Link Farm sono infatti collegamenti tra siti di bassa qualità, perché un solo link di Spam non sarebbe in grado di rovinare la visibilità di un sito. Generando migliaia di backlink malevoli invece, gli spammer hanno maggiore probabilità di infliggere un danno al portale.
    Secondo Google tu potresti cercare di acquistare link per far crescere il tuo portale in maniera scorretta, quindi ti penalizzerà.
  • Scraper: contenuti duplicati
    Un’altra tecnica di negative SEO si basa sulla generazione di contenuto duplicato.
    Questo comporta lo scraping del contenuto del tuo sito che viene poi copiato su altri siti web.
    Ovviamente Google penalizza i contenuti duplicati, considera originale una URL e copie tutti gli altri: la speranza è che il Motore di Ricerca identifichi prima la tua fonte come originale.
  • Recensioni false
    Le recensioni sono fondamentali, soprattutto per la Local SEO.
    Molteplici recensioni negative danneggeranno la tua visibilità e le tue vendite.
  • Scansioni: sito in crash
    La SEO negativa si può applicare anche tentando di mandare in crash il tuo sito con una scansione forzata.
    Il carico eccessivo sul web server lo potrebbe far cadere, generando i fatidici errori 5xx: il sito viene rallentato o addirittura bloccato.
    Se il motore di ricerca non riesce ad accedere al tuo sito perderai parte del crawl budget necessario per l’indicizzazione.

Negative SEO On-Page

Gli attacchi SEO on-page richiedono l’hacking del tuo sito (l’intrusione di hacker nel tuo sistema informatico).
Ecco le principali minacce SEO che un hacker può portare ad un sito web.

  • Modifica del contenuto o link nascosti
    Una tattica molto sottile, e difficile da individuare, sono i contenuti del sito modificati.
    Oppure testi riempiti di keyword (keyword stuffing), difficili da leggere per l’utente, o con link non funzionanti.
  • Deindicizzare un sito
    Una semplice modifica al file robots.txt potrebbe devastare l’intera strategia SEO.
    Con un “Disallow” nel file robots.txt si può comunicare a Google di ignorare completamente le tue pagine importanti o addirittura l’intero sito web.
  • Redirect
    Quando un hacker accede al tuo sito può fare quello che vuole, anche modificare le regole di redirect, redirezionando il tuo traffico e rubandoti i visitatori.
  • Hacking sito web
    Un attacco hacker danneggia la tua SEO, perché, agli occhi di Google, tu stai ospitando un malware.
    Per cui se Big G sospetta che un sito sia stato violato, potrebbe deindicizzarlo o segnalare “questo sito potrebbe essere compromesso” ai tuoi risultati in SERP.

Come contrastare la negative SEO

Posizionamenti su keyword bizzarre, e drastiche perdite di posizione in SERP, sono indizi che ci possono aiutare a capire che qualcosa nel nostro sito non va. Sono diverse le azioni da compiere per contrastare la negative SEO.
Affidati a dei professionisti che possano monitorare costantemente il tuo sito, per individuare in tempo le problematiche e proteggerlo dalla Negative SEO e da altri problemi di sicurezza.

Avere un sito monitorato e a prova di hacker è indispensabile per la tua reputazione e il tuo successo online.

Vuoi una consulenza SEO gratuita?
Contattaci!

 

 

 

 

Entra in contatto con noi

Vuoi saperne di più?
Hai bisogno di un appuntamento?
Vuoi chiederci un preventivo?

Scrivici…

Remiamo dalla stessa parte!