Comunicazione visiva: sempre più video e graphic design!

Lo abbiamo già detto varie volte, la comunicazione del 2016 è soprattutto visiva. Oggi vogliamo portarvi dei dati a supporto di questa affermazione e mostrarvi come gli investimenti in graphic design, video e contenuti visivi siano sempre più in crescita.

La comunicazione visiva lo sappiamo bene è capace più di ogni altra di comunicare in modo diretto emozioni ed è capace di suscitare immedesimazione e condivisione. Sembra proprio che i budget di marketing a poco a poco stiano migrando verso i contenuti visivi, in particolare verso il settore video, uno fra i più gettonati ultimamente.

Ecco alcuni dati di una recente ricerca di Lewis (agenzia di comunicazione globale) svolta sui responsabili marketing. Sono stati intervistati più di 400 responsabili fra Stati Uniti, Sud America, Europa. Il 73% ha affermato che il budget è aumentato rispetto al 2015 e il 66% ha intenzione di investirne una buona parte di esso in contenuti visivi.

I contenuti visivi generano ROI misurabile!

Una delle motivazioni per cui i contenuti visivi sono così gettonati è anche e soprattutto perchè generano un ROI misurabile, ben l’81% degli intervistati infatti dice di riuscire a misurarne il ROI, utilizzando questi principali KPI:

  • numero di visualizzazioni (69%)
  • like (50%)
  • visitatori unici (49%)
  • CTR (solo il 15%).

I 3 requisiti base per avere contenuti visivi di successo

Ma come far sì che i contenuti visivi abbiano successo? La domanda posta ai responsabili ha trovato le seguenti risposte:

  • produzione di ottima qualità (66%)
  • immagine coerente con il brand (42%)
  • storyline accattivante (39%).

La metà delle aziende si rivolge alle agenzie esterne

La maggior parte dei responsabili marketing si rivolge ad agenzie professionali esterne per la creazione dei contenuti e dei video. Le forme più diffuse di contenuti sono:

  • graphic design (79%)
  • video (70%).

Ma perchè concentrarsi così tanto sul visual?

Ecco le ragioni principali dell’utilizzo dei contenuti visivi:

  • l’engagement è alto (67%)
  • compatibilità con i social Youtube e Instagram (50%)
  • suscitano emozioni (47%).

I brand che di solito vengono seguiti di più e apprezzati in questo senso sono: Coca Cola, Apple e YouTube. Insomma tutti questi dati confermano una tendenza di cui eravamo già a conoscenza, ma allo stesso tempo ci mostrano anche l‘aumento esponenziale a livello mondiale della produzione di video, grafica, fotografia..

Tutte le migliori aziende dovrebbero quindi affidarsi meno alle parole e di più alle immagini!

Entra in contatto con noi

Vuoi saperne di più?
Hai bisogno di un appuntamento?
Vuoi chiederci un preventivo?

Scrivici e portaci con te nel tuo progetto!