5 azioni da fare per migliorare il tuo Content Marketing

Oggi dedichiamo il nostro post alla difficile arte del Content Marketing, capire meglio cos’è e come produrre contenuti che aiutino davvero la crescita del nostro business. Per fare questo ci siamo ispirati ad una visione internazionale guardando a cosa fanno in America i blogger di successo e quali insegnamenti possiamo cogliere utili anche per i nostro esercizio di scrittura. Il Content Marketing Institute è un punto di riferimento molto importante per la creazione di contenuti dal 2007.

Secondo Neil Patel (cofondatore di Crazy Egg definito dal Wall Street Journal uno degli influencer più potenti sul web) uno dei modi migliori per i blogger di fare bene il loro mestiere è quello di seguire l’esempio dei migliori. Ha trascorso anni ad analizzare alcune delle persone di maggior successo nel settore. Ecco alcune delle caratteristiche che ci suggerisce di sviluppare.

1. Cerca di essere produttivo

Se si riesce a diventare più produttivi, allora si può diventare un blogger migliore. Ecco un quadro di riferimento per l’aumento della produttività, cioè come sviluppare le tue capacità di blogging:
Utilizzare gli strumenti giusti. Strumenti che semplifichino la complessità delle attività di pianificazione e rendano facile la gestione di un progetto come il blogging.
Avere la giusta strategia. La vostra strategia di contenuti: assicuratevi di avere una strategia chiara e definita prima di tentare semplicemente di “essere produttivi.”
Trova i tuoi “blocchi stradali”. Comprendere gli eventi, le persone, o i problemi che impediscono di essere produttivi. Poi, rimuoverli!

Content-Marketing-definizione-iprov

2. Bisogna saper chiedere aiuto

Non importa quanto si possa essere bravi come creatore di contenuti, è necessario saper ammettere che non si è gli unici ad avere una parte di rilievo nel Content Marketing. Ecco di seguito alcune figure che possono e devono avere un ruolo nel successo di un blog:
Marketing manager / CMO, ecc se si segue un blog aziendale, è necessario l’ingresso dei “pezzi grossi” per assicurarsi che si sia coerenti con gli obiettivi, il tone of voice, ecc. Potranno fornirti qualche buono spunto per la creazione di un calendario editoriale e l’impostazione delle KPI.
Designer. Fin dall’inizio, un designer svolge un ruolo fondamentale in un blog di successo. Un buon design non si limita ad essere cool, ma deve essere fruibile, leggibile. Un progettista può anche partecipare alla creazione di grafici, diagrammi, tabelle o altro materiale visivo per migliorare la fruibilità del blog.
Correttore di bozze. Alcuni redattori sono correttori di bozze, ma vi consiglio di ottenere una seconda (o terza) serie di occhi sul vostro articolo. Un correttore di bozze professionale farà in modo che raramente si pubblichi un errore di battitura.
– Gestore del sito. Quando arriva il momento di premere il pulsante “pubblica”, c’è un altro livello di aiuto che può intervenire – il gestore del sito. Ci vuole un po ‘di sforzo per prendere il vostro blog da Microsoft Word o Google Drive e metterlo in WordPress o il vostro CMS. Un buon editor può prendersi cura di questo per voi, per esempio della formattazione, ridimensionamento delle immagini, aggiungere meta informazioni, etc.
Bisogna saper riconoscere che un sacco di persone hanno un ruolo fondamentale nel migliorare il nostro contenuto: avvaletevi del talento degli altri!

3. La routine è la chiave per la tua creatività

I più grandi blogger sono persone creative e chissà perchè tendiamo a pensare che le persone più creative siano selvagge, imprevedibili, irrazionali, e fuori di testa! In realtà, è vero il contrario. La creatività nasce dalla prevedibilità e dalla routine. Ecco perché i blogger di fama mondiale si sono impegnati nel creare un programma sostenuto dalla routine.
Quando le persone seguono una pianificazione, stanno facendo due cose intelligenti. In primo luogo, stanno creando spazio nelle loro menti per diventare creativi. Ci vuole molta energia mentale per prendere decisioni e fare un lavoro originale. La routine elimina la necessità di prendere decisioni, concedendo quindi più energia al cervello per la creatività.
Le più straordinarie opere di fantasia sono spesso create da persone che lavorano nella routine quotidiana più prevedibile.

Content-Marketing-cosa-è-Iprov

4. Pianificare è essenziale

Proprio come una serie di abitudini consolidate è essenziale per scatenare la creatività, altrettanto è fondamentale programmare per mantenere costante la produzione di contenuti. La maggior parte dei blogger creano un proprio calendario editoriale per pianificare il programma dei contenuti. Il calendario editoriale è un elemento essenziale di una strategia di contenuti.

5. Qual è il momento migliore per creare

Neil Patel conclude con una riflessione sulle sue ricerche per scoprire i momenti migliori per pensare e scrivere in modo creativo. Quello che ha scoperto è piuttosto affascinante. Ecco alcuni dei punti salienti:
– Troviamo i nostri momenti più creativi quando non stiamo lavorando. Attività come la doccia, lo sport, il sonno, rendono quei momenti, momenti di creatività pura!
La mattina è un grande momento per scrivere, perché abbiamo un serbatoio pieno di forza di volontà.
– La creatività tende ad essere elevata al mattino a causa dei livelli elevati di energia e freschezza.

 

E voi quando scrivete? Che tipo di metodi avete adottato per essere produttivi e creativi?

Entra in contatto con noi

Vuoi saperne di più?
Hai bisogno di un appuntamento?
Vuoi chiederci un preventivo?

Scrivici e portaci con te nel tuo progetto!