Come scegliere le immagini giuste per i Social?



Quali sono i migliori Visual da utilizzare sui nostri Social Network per farsi conoscere, coinvolgere il pubblico e stimolare l’attenzione degli utenti?

“Vedere una volta è meglio che sentirne parlare cento”: una frase che sottolinea quello che è il grande potere delle immagini, capaci di comunicare, anche a colpo d’occhio.
In grado di farci decidere, in pochi secondi, se soffermarci o meno su quel post, se cliccare un link, se leggere un articolo e via dicendo. Visual docet insomma, nella pubblicità più che mai.

Nei Social Media la scelta dell’immagine è cruciale. 


Tutti le usano (e molti ne abusano), ma come scegliere quelle giuste?

Come scegliere un’immagine vincente?

Anche se hai scritto un post o un articolo per il tuo blog da premio Nobel (da ricondividere sui Social), fattene una ragione: quello che conta di più, e che farà decidere all’utente se leggerti o meno e se cliccare, è proprio il visual.

  • Scegli le persone: inserisci nell’immagine le persone, i volti, aiutano ad attirare l’attenzione
  • Non spiegare tutto: l’immagine deve stimolare, incuriosire e non per forza spiegare l’intero concetto
  • Spazio al contesto: la tua immagine può spaziare e non rappresentare solo il focus dell’articolo
  • Esci dal mucchio: sii originale, no a immagini viste e riviste
  • Informa ed emoziona: la foto deve essere informativa ed emotiva. Deve comunicare qualcosa: info, dati, numeri, grafici, deve rappresentare il tema della tua comunicazione
  • Dai colore: il colore nel marketing è fondamentale! Ogni tonalità ha un significato e comunica una certa sensazione: vuoi creare urgenza, allarme, attirare l’attenzione dell’utente (una promozione, una novità etc.)? Scegli il colore rosso. Vuoi puntare sul lusso? Opta per il nero. Desideri ottenere la fiducia del consumatore? I tuoi colori sono il blu o l’azzurro (pensa alle banche, allo stesso Facebook o a Twitter)
  • Backstage: mostra il tuo aspetto umano, fai vedere cosa succede dietro le quinte di un progetto, momenti reali, scatti del tuo team. Foto perfette sia per Facebook che per Instagram
  • No alla banalità: le foto prese dagli stock possono essere un suicidio per la tua creatività. Sono spesso simili ad altre immagini già usate (magari dai tuoi competitor), quindi “già viste”. Opta per scelte creative commons zero create da community indipendenti
  • Immagini SEO-friendly: l’ottimizzazione SEO di un sito passa anche dalla scelta delle immagini. La ricerca di “Google immagini” è proprio questa: ogni foto deve essere ben nominata (evita il foto1, foto2) e personalizzata con un titolo e una breve descrizione
  • Citazioni: sì alle citazioni ma se scelte con molta attenzione, senza scadere nell’ovvio
  • Crea il tuo stile: non parliamo solo di foto esclusive, ma anche di immagini che trasmettano chi sei, il tuo brand, i tuoi valori, il tuo business. Qualcosa che ti renda riconoscibile
  • Condividi le tue immagini: hai un blog? Inserisci i pulsanti di condivisione Social.

Le immagini giuste per Facebook

– Mostra il corpo: su Facebook ottengono risultati migliori le immagini che mettono in mostra una persona mentre interagisce con un oggetto. Le più gettonate sono le foto con le mani, che guadagnano il 29% di interazioni in più rispetto alle foto di una persona a figura intera, e il 10% in più rispetto ai visual senza esseri umani.

– Sii diretto: Luminosità, chiarezza, vivacità e spontaneità. Sono queste le 4 keywords sulle quali devono basarsi le immagini sul Social di Zuckerberg, secondo una ricerca della Conferenza Internazionale sulla Gestione delle Informazioni (ICIM, 2018). In soldoni: le foto devono essere semplici, intuitive, facili da interpretare, ma anche giocose e creative.

Instagram

Qualcosa cambia quando pubblichiamo immagini sul Social, re delle fotografie: Instagram.
I post di successo qui – secondo Curalate, una società che si occupa di marketing e analisi dei dati relativi a Social Media quali Pinterest e Instagram, sono in genere immagini luminose, con molto spazio (bianco o di fondo), hanno una saturazione bassa (colori pastello, neutri, grigi o quasi sbiaditi), hanno una texture e c’è un singolo colore dominante.

– Coerenza: Instagram è una vera vetrina per i tuoi prodotti, quindi cerca di coordinarli tra loro. Usa lo stesso font, la stessa tonalità di colori, uno stile grafico etc. La tua comunicazione deve essere coerente e coordinata.

– User Experience: regala all’utente non solo una foto, ma un’esperienza, un viaggio digitale nel tuo brand.

Immagini gratis

Quando il tempo è troppo poco o il budget è troppo basso, le immagini si possono cercare anche negli archivi gratuiti come Google, digitando sempre però “Immagine contrassegnata per essere utilizzata” (occhio al copyright!), oppure nei siti che le offrono gratuitamente:
– Pexels: immagini creative, con filtri
– Photopin: dalle API di Flickr
– Pixabay: ampio archivio di foto
– Public Domain Pictures: ricca scelta di immagini
– Unsplash: immagini con un tocco vintage
– Stocksnap: foto con svariati filtri
– Wikipedia Commons: immagini dalle voci di Wikipedia

Quali dimensioni per le immagini sui Social?

Non è possibile ottenere immagini di qualità se non rispettano le loro giuste dimensioni, che ovviamente variano da un Social all’altro. Un programma semplice per decidere i giusti ingombri per le fotografie, è Canva che ha modelli con dimensioni già predefinite per i Social.
Opta sempre per immagini ad alta risoluzione: Facebook tende a comprimere le immagini, rovinandole, quindi scegli il formato giusto e l’alta definizione, così da avere solo foto di qualità. Scegli il formato jpg per le foto con molti colori e quello png per le grafiche.

Infografiche – Visual Content

Le infografiche sono immagini che informano: le informazioni visive si comprendono molto più in fretta di quelle testuali. Parliamo di Visual content. Le infografiche trasformano noiosi dati in immagini e sono fondamentali per creare engagement.

Entra in contatto con noi

Vuoi saperne di più?
Hai bisogno di un appuntamento?
Vuoi chiederci un preventivo?

Scrivici e portaci con te nel tuo progetto!